RAV e Piano di Miglioramento

PTOF - Piano Triennale Offerta Formativa 2022-2025

Il RAV è il primo strumento di valutazione della scuola, è un dispositivo di autovalutazione. Il RAV fornisce una rappresentazione della scuola attraverso un'analisi del suo funzionamento e costituisce inoltre la base per individuare le priorità di sviluppo verso cui orientare il piano di miglioramento.

Dal RAV discende il PIANO DI MIGLIORAMENTO ovvero un percorso di miglioramento per il raggiungimento dei traguardi connessi alle priorità indicate nel RAV

Questa sezione del PTOF è dedicata a esplicitare le priorità strategiche individuate per il triennio di riferimento coerentemente all'autovalutazione condotta internamente, in maniera da integrare le attività previste per il miglioramento del servizio scolastico nella più ampia progettualità scolastica, in cui trovano spazio i principali elementi di innovazione che caratterizzano le scelte organizzative e didattiche della scuola.


3.1 DIAGNOSI CRITICITA’ EMERSE DAL RAV

Prove INVALSI di matematica:

  • Sensibilità non sempre adeguata a trarre spunti educativi e formativi dalle prove Invalsi.
  • Una buona parte di studenti sottovaluta le prove Invalsi e quindi le affronta superficialmente
  • Gli argomenti trattati durante l’anno scolastico non sempre vengono contestualizzati, questo causa difficoltà agli alunni nell’interpretazione matematica di situazioni reali
  • Scarsa abitudine a lavorare per competenze, questo causa difficoltà negli studenti a trovare le opportune strategie risolutive richieste dai quesiti
  • Programmazioni non sempre allineate temporalmente ai contenuti delle prove standardizzate.

Prove INVALSI di italiano:

  • Sensibilità non sempre adeguata a trarre spunti educativi e formativi dalle prove Invalsi.
  • Una buona parte di studenti sottovaluta le prove Invalsi e quindi le affronta superficialmente.
  • La scarsa abitudine degli studenti alla lettura causa difficoltà di comprensione del testo.
  • Povertà lessicale e grammaticale degli alunni legata alla cultura mediatica in cui sono immersi.

3.2 PRIORITA’ E TRAGUARDI INSERITI NEL RAV

In particolare le priorità ed i traguardi da raggiungere nel prossimo triennio sono i seguenti:

PRIORITA’

Miglioramento prove di Italiano in tutti gli ordinamenti presenti in Istituto.

Miglioramento prove di Matematica in tutti gli ordinamenti presenti in Istituto.

TRAGUARDI

Percentuale di miglioramento triennale quantificabile in uno scarto del ±9% rispetto alla media nazionale corrente (*).

Percentuale di miglioramento triennale quantificabile in uno scarto del ±9% rispetto alla media nazionale corrente (*).

(*) Un altro obiettivo strategico è puntare alla ricaduta degli esiti delle prove INVALSI sui risultati scolastici ottenuti nel primo biennio.


3.3 AREE DI POTENZIAMENTO ORDINATE DALL’ISTITUTO A.S. 2019/2022

Ai sensi della Legge 107/2015 il Collegio dei Docenti nella seduta del 13/10/2015 ha individuato le seguenti priorità degli obiettivi formativi:

ORDINE DI PREFERENZA AREA DI POTENZIAMENTO OBIETTIVI FORMATIVI
COMMA 7 LEGGE 107/2015
1 LABORATORIALE H); I); M); O)
2 SCIENTIFICO B); N); P); Q); S)
3 UMANISTICO A); L); N); P); Q); R); S)
4 LINGUISTICO A); R)
5 SOCIO ECONOMICO E PER LA LEGALITA’ D); E); L)
6 MOTORIO G)
7 ARTISTICO E MUSICALE C); M)

3.4 Fabbisogno ed utilizzo Organico Potenziato nel triennio 2019-22

Dall'anno scolastico 2020/21 il fabbisogno dell'organico potenziato viene individuato come nella seguente tabella e successivamente vengono indicati i criteri e le percentuali di utilizzo del monte ore dei docenti.

Ordine Potenziamento Classe di concorso Numero Utilizzo preventivato
1 Scientifico A026 (Matematica) 1* (Parzialmente assorbita) Obiettivi RAV
2 Scientifico A020 (Fisica) 1 Obiettivi RAV
3 Umanistico A012 (Lettere) 2h* Organizzazione
4 Linguistico AB24 (Inglese) 1 (Parzialmente assorbita) Internazionalizzazione istituto
5 Socio economico – Legalità A46 (Discipline giuridico economiche) 2h* Organizzazione
6   A040 (Elettronica) 2h* Organizzazione
7 Artistico A003 (Discipline grafiche pittoriche) 1 Settore Moda e storia dell’arte
8   A040 (Elettronica) 1 Esonero collaboratore DS
9   B015 1 Esonero collaboratore DS
10 Sostegno AD01 Area tecnica professionale artistica AD03 Area scientifica 2 (completamente assorbite)  

*concordate con l'Ufficio Scolastico Regionale modulando ore di altre classi di concorso.

La distribuzione delle ore relative all'organico di potenziamento per ogni singolo docente viene approssimativamente così suddivisa:

  • 35-40% per le supplenze brevi;
  • 30-35% per recupero/potenziamento;
  • 30% per i progetti.

Diversa la distribuzione per i docenti di matematica ed italiano che per il raggiungimento degli obiettivi di miglioramento relativi al RAV verranno maggiormente impiegati nella didattica e nei progetti relativi al piano di miglioramento stesso; quindi per loro 25-30% di supplenze e 70-75% di didattica.


3.5 ORGANICO COVID PER L’ANNO SCOLASTICO 2020/2021

Per l’anno scolastico 2020/21, vista la straordinarietà legata al particolare periodo storico, il Ministero ha reso disponibili ulteriori posti aggiuntivi a tempo determinato.

Per l’Istituto Laeng Meucci le ore aggiuntive sono:

  • 90 ore docenti
  • 64 ore ITP
  • 120 ore ATA Nelle tabelle di seguito la ripartizione docenti, ITP e Ata
Ordine Classe di concorso Ore
1 A034 (Scienze e tecnologie chimiche) 8
2 A020 (Fisica) 14
3 A050 (Scienze naturali, chimiche e biologiche) 6
4 A040 (Scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche) 31
5 A017(Disegno e storia dell’arte) 6
6 A042 (Scienze e tecnologie meccaniche) 25
7 B18 (Laboratorio scienze e tecnologie tessili) 15
8 B17 (Laboratorio scienze e tecnologie meccaniche) 17
9 B15 (Laboratorio scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche) 12
10 B03 (Laboratorio di fisica) 12
11 B12 (Laboratori di scienze e tecnologie chimiche e microbiologiche) 8
12 AR02 (Elettronica ed elettrotecnica) 73
13 AR08 (Fisica) 18
14 AR23 (Chimica) 18
15 ARR1 (Meccanica) 11

3.6 PIANO DI MIGLIORAMENTO

Il piano di miglioramento dell'Istituto per ridurre le criticità evidenziate dal RAV è in fase di avvio su tre fronti distinti con intenti comuni:

  • un Piano Digitale in linea con le direttive del nuovo Piano Nazionale della Scuola Digitale;
  • un programma di formazione specifica per i docenti (i corsi dedicati al miglioramento delle criticità RAV saranno evidenziati con uno sfondo grigio);
  • una serie di progetti con particolari finalità legati alle materie più critiche quali Matematica e Italiano, evidenziate dal RAV (che saranno anche essi evidenziati con sfondo grigio).

Le azioni tenderanno a:

  • fornire nuovi strumenti digitali per innovare le metodologie della didattica cercando di coinvolgere e motivare maggiormente gli studenti;
  • formare i docenti sia sull'utilizzo delle nuove risorse digitali (tramite appositi percorsi creati dalla nuova figura dell'Animatore Digitale), sia sulla sperimentazione di nuove forme di didattica orientate verso le competenze;
  • creare nuove situazioni che servano di stimolo agli studenti per appassionare allo studio delle materie come la Matematica e a migliorare l'utilizzo della lingua italiana con nuove dinamiche legate alla lettura, scrittura e a forme di espressione come il cinema e il teatro.
Torna all'inizio del contenuto