Alla scoperta dei luoghi della Resistenza nel nostro territorio

News della scuola

I luoghi parlano e raccontano sia storie lontane sia, a volte, sorprendentemente vicine: la mano dell’uomo ha plasmato, nei secoli, il paesaggio delle colline marchigiane, ma quelle stesse colline, e montagne, sono state anche il teatro di alcuni episodi della Resistenza, poco meno di ottant’anni fa. Sabato mattina, pur con il tempo incerto, un gruppo di volenterosi studenti delle quinte del nostro Istituto, dell’indirizzo Moda e Meccatronica, all’interno del PON: “Apprendimento e socialità CRESCERE INSIEME”, hanno partecipato al primo modulo del “Laboratorio esperienziale di storia contemporanea: Trekking sui sentieri della Resistenza”. I ragazzi si sono inoltrati nel bosco di Poggio della Croce, sopra Pievefavera e hanno visitato il castello di Vestignano di Caldarola, nel maceratese. A condurli è stato lo storico, e guida escursionistica, Matteo Petracci, grazie al quale i ragazzi hanno scoperto la vicenda del sarto Aldo Buscalferri, ricordato da una lapide proprio in mezzo al bosco, medaglia d’argento al valor militare. Il partigiano ha pagato con la vita il tentativo di salvare i compagni da un rastrellamento tedesco che portò alla morte di 33 partigiani, di Vestignano e Montalto, uccisi quattro a quattro il 22 marzo 1944, da un plotone misto di tedeschi e fascisti. Tranne Buscalferri e pochi altri si trattava per lo più di ragazzi intorno ai vent’anni e, nella maggior parte, provenienti dall’associazionismo cattolico.

Altre News

News della scuola

“Il più veloce di Castelfidardo”: il successo di un gioco di squadra!

News della scuola

“Quanto pesa la spesa” e “Let’s databate”: i percorsi educativi di Ata Rifiuti

News della scuola

“Lezioni di storie-non c’è io senza tu”: l’incontro finale alla facoltà di Economia di Ancona

News della scuola

IL CAPITANO “ULTIMO” ALL’IIS LAENG-MEUCCI, A 30 ANNI DALLA STRAGE DI CAPACI

Torna all'inizio del contenuto