Un “Magnifico” ospite per l’IIS Laeng-Meucci

Venerdì 19 marzo il quinto appuntamento del progetto di promozione ai valori educativi e culturali dello sport

Per il penultimo incontro del ciclo “Investire sul talento: a scuola con i campioni” non poteva esserci ospite più…all’altezza. Protagonista dell’attesissimo appuntamento è stato Walter Magnifico, 209 centimetri di classe ed energia, campione di pallacanestro e bandiera della Scavolini Pesaro, 19 anni consecutivi in serie A per un totale di 2026 punti segnati con la maglia azzurra.

Averlo in presenza, presso la biblioteca del Meucci illuminata dai raggi di sole, ha significato innanzitutto una grande trasmissione di entusiasmo, quello di chi, con umiltà e determinazione, ti racconta una carriera luminosa e, al di sopra di tutto, un amore incondizionato per il gesto sportivo e per tutti i valori che sa trasmettere. “Devo veramente tanto allo sport, perché ha trasformato il mio carattere in positivo”, ha detto, rispondendo alle tantissime domande degli studenti che non hanno perso l’occasione per rivolgergli le loro curiosità sul suo passato ma anche sul presente, visto che Walter è ora allenatore e dirigente di una società. Al di là di tutte le doti tecniche, che si possono allenare con lavoro, concentrazione e con la fortuna di avere un buon coach, il giocatore ha sottolineato che nel campo da basket, come nella vita, ci vogliono soprattutto solidi principi, ambizione ma anche fair play.

C’è tanta passione, nelle parole del numero 6, mentre ripercorre le tappe principali della sua carriera: dagli esordi a San Severo, scoperto da un bidello in servizio presso la scuola media, alle partite più importanti fino ad arrivare ad essere notato dall’Nba, santuario del basket mondiale. Ma soprattutto c’è trasporto quando parla dell’importanza della squadra, del gruppo, dell’aiutarsi a vicenda, caratteristiche che formano l’uomo, oltre che l’atleta. “La complicità, l’amicizia, la condivisone di emozioni con i compagni indipendentemente dai risultati, l’aiuto reciproco. Tutto quello che può offrire di bello a livello emotivo e partecipativo l’essere in una squadra è qualcosa di impagabile”, ha sottolineato nel corso della chiacchierata, evidenziando anche il valore della sconfitta, l’attenzione ad una sana cultura sportiva, l’importanza dell’ambizione personale ma anche dell’equilibrio nel “controllare gli stati emotivi rimanendo attenti e presenti”. Valori fondamentali che lo sport ci insegna ma che possono essere trasportati anche nella realtà scolastica, dove sono ugualmente validi e dove è allo stesso modo importante la figura di una “guida”,  capace di “catturare” ed includere ogni singolo alunno facendolo sentire parte insostituibile di un unico gruppo.

“Il valore delle relazioni: l’io e la squadra” è stato proprio il titolo dato all’incontro, realizzato, come i precedenti con Assunta Legnante, Andrea Zorzi, Juri Chechi e Giorgia Speciale, grazie al finanziamento della Regione Marche in attuazione delle “Norme in materia di politiche giovanili” (L.R.n.24/2011) attraverso il bando “Lo sport come strumento per orientare i giovani. I giovani incontrano i campioni”.

Intervenuti alla conferenza anche il Presidente della Federazione Regionale Pallacanestro, Davide Paolini, che ringraziamo, e il Sindaco di Castelfidardo, Roberto Ascani, che ha avuto ancora una volta parole di apprezzamento per l’entusiasmo e la qualità dell’iniziativa, “un esempio per tutti gli studenti per migliorarsi non solo in ambito sportivo ma anche nelle relazioni”. Un sentito ringraziamento, ancora una volta, a Walter Magnifico, alla Regione Marche, ai Comuni di Castelfidardo ed Osimo, al Dirigente Scolastico Angelo Frisoli, ai proff. Calducci, Rosciani e Pesaresi per la consueta impeccabile organizzazione, a tutti i docenti coinvolti ed alla rappresentanza di alunni intervenuti per l’entusiastica partecipazione.

Appuntamento al 14 aprile con Angelica Ghergo, studentessa del nostro Istituto e campionessa italiana under 18, e il suo “Conciliare sport, studio e vita: una corsa ad ostacoli?”.

Altre News

Una Perla per Shlomo - premiazione

Una Perla per Shlomo - premiazione

“LEGGERE E POETARE AL LAENG – MEUCCI”

“LEGGERE E POETARE AL LAENG – MEUCCI”

images/Schermata_20210426_alle_130153.png

“COME NIENTE”

USAID E ROTARY A SUPPORTO DELLA DAD

USAID E ROTARY A SUPPORTO DELLA DAD

Torna all'inizio del contenuto