“Una perla per Shlomo”: martedì 15 marzo la premiazione del concorso che vede i ragazzi protagonisti

News della scuola

 “Una perla per Shlomo” è il concorso artistico–letterario, giunto alla sua nona edizione, organizzato dal nostro Istituto e rivolto agli Istituti Comprensivi della provincia di Ancona. La premiazione dei tanti elaborati pervenuti alla nostra scuola si terrà martedì 15 marzo alle ore 10.30, al teatro La Nuova Fenice di Osimo e vedrà la partecipazione del professor Mario Venezia, figlio di Shlomo e presidente della Fondazione Museo della Shoah di Roma.

L’evento ha il patrocinio dei Comuni di Osimo e di Castelfidardo, della Comunità ebraica di Ancona, della Fondazione Museo della Shoah e della ASSO. Il concorso è stato ideato dal professor Romeo Marconi e dedicato a Shlomo Venezia, unico sopravvissuto in Italia, tra una decina al mondo, al Sonderkommando, la squadra speciale del campo di Auschwitz – Birkenau.

Shlomo fu ospite dell’IIS Laeng-Meucci nel gennaio 2011 e incontrò più di 400 studenti e docenti delle scuole medie e superiori di Osimo e Castelfidardo proprio al teatro La Nuova Fenice. Una toccante testimonianza che ha idealmente ripercorso la sua odissea, che l’ha portato dalla Grecia fino al campo di Auschwitz “attraverso l’interminabile viaggio in treno nei carri bestiame utilizzati per le deportazioni degli ebrei”. Nel suo racconto di due ore Shlomo ha testimoniato “l’orrore di chi ha vissuto in prima persona l’assurdità dei campi di sterminio dove la vita valeva meno di niente e in aggiunta a tutto questo anche il terribile compito affidato alla squadra speciale, a cui egli era stato destinato, quello di occuparsi del trasporto e della cremazione degli ebrei uccisi a migliaia nelle camere a gas con cinica organizzazione scientifica”.

Al concorso hanno aderito gli Istituti Comprensivi “Soprani” e “Mazzini” di Castelfidardo, “Bruno da Osimo” e “Caio Giulio Cesare” di Osimo, per un totale di 128 opere pervenute, tra elaborati artistici, letterari e multimediali. La giuria che ha avuto il compito di prendere in esame i lavori è stata composta da: Viviana Nobilini, autrice di poesia e narrativa, Giulietta Breccia, ex dirigente scolastica, presidente dell’Unitre e past president del Lions Club Castelfidardo, Davide Como, regista cinematografico, Cristina Messora, docente dell’IIS Laeng-Meucci ed artista, Patrizia Calovini, artista internazionale e membro del Consiglio direttivo della “Galleria Papini” di Ancona.

A tutti e fin da ora il nostro più sentito ringraziamento, nel ricordo di Shlomo e nella consapevolezza che attorno ai temi dell’Olocausto serve una memoria sempre attenta e viva, che permetta alle giovani generazioni di affrontare le sfide del presente.

Altre News

News della scuola

Il 29 novembre si apre “La Notte dei racconti… Con accenti di speranza” con un testimone della strage di Capaci

News della scuola

La Provincia approva, per la sede di Osimo del Laeng-Meucci, il nuovo corso di “Servizi culturali e dello spettacolo”

giornata scienza 1

News della scuola

La giornata della scienza 2022, il pieno di applausi!

News della scuola

“URBAN ETHNIC fashion show”: che fantastica serata!

Torna all'inizio del contenuto